Norm

I NORM (Naturally Occurring Radioactive Materials) sono materiali con un elevato contenuto di radioattività naturale, come materie naturali o come risultato dei processi lavorativi. La normativa nazionale disciplina l’esposizione di lavoratori e popolazione alle attività lavorative e individua un insieme di attività soggette agli adempimenti normativi.

Esse sono

  • Industria che utilizza minerali fosfatici;
  • Depositi per il commercio all’ingrosso dei fertilizzanti;
  • Lavorazione di minerali nella estrazione di stagno, ferro-niobio da pirocloroe alluminio da bauxite;
  • Lavorazione di sabbie zirconifere e produzione di materiali refrattari;
  • Lavorazione di terre rare;
  • Lavorazione ed impiego di composti del torio (elettrodi per saldatura, produzione di lenti, reticelle per lampade a gas);
  • Produzione di pigmento al biossido di titanio;
  • Estrazione e raffinazione di petrolio e estrazione di gas.

Ulteriori attività lavorative, rispetto a quelle della legislazione italiana, sono introdotte dalla nuova Direttiva Europea 2013/59/Euratom

  • I sistemi di filtrazione delle acque sotterranee;
  • La produzione geotermica di energia;
  • Le centrali a carbone (manutenzione delle caldaie);
  • La produzione di cemento (manutenzione dei forni clinker);
  • La produzione di ferro primario.

É necessario che:

a cura di un Esperto Qualificato, venga eseguita una valutazione di dose per lavoratori e membri del pubblico interessati dalla singola azienda e stabilisce dei livelli di azione, superati i quali il datore di lavoro deve intervenire per riportare le esposizioni al di sotto di essi.

La LBS offre un servizio chiavi in mano per la gestione di tali problematiche, il servizio di EQ, l’interfaccia con le Autorità competenti, la redazione e la gestione della documentazione necessaria, i campionamenti, le misure e le analisi oltre alla stesura dei piani di intervento.